C’è una quantità enorme di letteratura su questa molecola che si è dimostrata priva di effetti collaterali (per persone sane) e sicuramente efficace nell’aumentare le performance degli atleti e dei bodybuilder, ma c’è stata e tuttora permane una enorme speculazione che gioca sull’ingenuità e sull’ignoranza di tanta gente.

 


Un breve decalogo:

  • L’unica via per cui andrebbe assunta è quella parenterale (im o ev) data la sua scarsa biodisponibilità, nella forma di creatina fosfato sale sodico (non è un farmaco da banco)
  • Non buttare soldi! acquista eventualmente la monoidrata.
  • Scioglila nel giusto rapporto 14 g/litro in acqua a temperatura ambiente aggiungendo se mai un poco di glucosio, fieno greco e acido tiottico preferibilmente farmaceutico!
  • Non assumerla in pasticche a meno che non ti serva un lassativo.
  • Ricordati di tamponare l’acidità dello stomaco, segui eventualmente i consigli forniti dal maestro Sassi nel video
  • Prendila dopo l’allenamento lontano dai pasti


Una riflessione:

Quante volte siete stati male informati dai vostri preparatori?
Questione di poca competenza o desiderio di fare cassa?